FEBBRAIO 2015! PREPARATEVI AL RINASCIMENTO ! ARTICOLO DI IMPORTANZA FONDAMENTALE!

18 gennaio Articoli

 questa che segue è l’ipotesi di lavoro di MERCATO LIBERO sulla quale basiamo la nostra asset allocation. Ovviamente 4 importanti considerazioni sono dovute

1) abbiamo incamerato, come sapete,  profitti importanti in questo mese che permettono di assumere un rischio di portafoglio 

2) abbiamo in essere una certa asset allocation che ci da un margine di manovra in caso di errori

3) I PROSSIMI 10 GIORNI LE PERSONE DOVRANNO DEDICARSI AI LORO INVESTIMENTI!

4) si deve allocare il proprio risparmio valutando prima il massimo rischio che si vuole prendere . ed essere pronti ad applicare stop loss.

con questa premessa vediamo quello che puo’ accadere:

160352486-56feef0a-38b6-4dd2-a30c-f326462572af

1) BCE. si riunisce giovedi 22 per decidere il QE. cosa dovrebbe accadere?

a) il QE sara’ molto piu’ grande di quanto ipotizzato qualche settimana fa.

«Per essere efficace, l’acquisto di titoli di Stato da parte della Banca centrale europea dev’essere grande». Così Benoit Coeuré, uno dei membri del consiglio esecutivo della Bce più vicini al presidente Mario Draghi e l’uomo che, come responsabile delle operazioni di mercato, dovrà coordinare gli acquisti, in base al programma di quantitative easing (Qe), che con ogni probabilità verrà deciso dal consiglio giovedì prossimo. Coeuré ha detto anche che la Bce terrà conto dell’esperienza della Federal Reserve americana e della Banca d’Inghilterra, il che potrebbe voler dire che l’istituto di Francoforte potrebbe ricalibrare in un secondo tempo quantità e modalità del Qe, a seconda dei primi risultati.

 b) il rischio dell’acquisto di titoli spazzatura verra’ sopportanto dalle banche centrali nazionali

 verrebbe infatti concesso che  una parte del rischio venga sopportata dalle banche centrali nazionali. Secondo una versione riferita ieri dal settimanale tedesco “Der Spiegel”, anzi, la banca centrale di ogni singolo Paese acquisterà e manterrà sui propri libri solo i titoli del proprio Paese: si tratterebbe della soluzione presentata da Draghi al cancelliere tedesco, Angela Merkel, in un incontro a Berlino mercoledì, di cui il Sole 24 Ore ha dato notizia giovedì e che ieri è stato confermato dal portavoce del governo tedesco. All’incontro ha partecipato il ministro delle Finanze, Wolfgang Schaeuble. 

 Sempre secondo il settimanale, verrebbe imposto un limite massimo agli acquisti pari al 20 o 25% del volume del debito pubblico di ciascun Paese. La Grecia verrebbe in un primo momento esclusa dagli acquisti in quanto non ha un rating “investment grade” e il suo programma economico, in scadenza, è in limbo in attesa delle elezioni del 25 gennaio e della formazione di un nuovo Governo.

 ecco un altra news odierna:  Un compromesso, fra il presidente della Bce Mario Draghi e la Germania, sui rischi dell’operazione di acquisto di titoli (Qe) sarebbe stato raggiunto attribuendo il 50% dell’esposizione alle banche centrali nazionali. È quanto scrive l’edizione domenicale del quotidiano Frankfirter Allgemeine (Fas). Nel dettaglio le banche centrali nazionali si farebbero carico di almeno il 50% dell’esposizione negli acquisti di titoli emessi dal proprio paese limitando così i rischi a carico dei contribuenti tedeschi.

 Non sorprendentemente, in un’intervista allo stesso “Spiegel”, uno degli alleati del presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, nell’opposizione al Qe, il governatore della Banca olandese, Klaas Knot, si è detto favorevole: «Se ciascuna banca centrale nazionale acquista solo debito del proprio Stato, sarebbe inferiore il rischio che si produca una redistribuzione dei rischi finanziari». Questa soluzione, proposta pubblicamente per primo dallo stesso Weidmann, andrebbe incontro ai timori dei tedeschi e dei loro alleati di poter essere costretti a pagare per il debito altrui in caso di default di un Paese dell’Eurozona.

facendo due conti si arriva a un QE di oltre duemila miliardi  (il debito pubblico in eurozona supera i 9.000 miliardi..il 22% fa…). mercato libero stima un importo fra i 1200 e i 1500 miliardi.

 DUE IMPORTANTI CONSIDERAZIONI

A.1) L’euro non è un processo irreversibile. Con questa decisione (se avverra’) si ufficializza da parte della Germania che l’europa è ancora molto divisa. Quindi con un QE fatto in questo modo è un po’ come se Draghi si fosse comportato come il presidente della Banca Centrale Svizzera.Infatti prima afferma che l’euro è un processo irreversibile e poi fa passare manovre di politica monetaria che si basano sulla REVERSIBILITA’ DELL’EURO STESSO….
sarebbe un segnale di implicita accettazione della frammentazione dell’unione monetaria, proprio quello che la Bce ha cercato di ridurre negli ultimi due anni. «Sarebbe di fatto una dichiarazione – scrive Guntram Wolff, direttore della think tank di Bruxelles, Bruegel – che la Bce non può agire ed acquistare titoli di Stato come istituzione dell’area euro nell’interesse, e per conto, dell’intera area. Minerebbe gravemente la credibilità della Bce».

Ma tanto …pare che dopo la decisione svizzera..tradire le aspettative del mercato sia di moda fra i banchieri centrali

A.2) se fosse vero..Fazio, capo della Banca d’Italia, potrebbe procedere all’acquisto di titoli per circa 500 miliardi di euro (20% – 25% del totale loro debito) . (le banche italiane potrebbero vendere i loro assets al massimo del valore realizzando IMPORTANTISSIMI CAPITAL GAIN….non è un caso che il rendimento dei titoli di stato sia ai minimi di sempre in italia (ma era difficile per le banche italiane vendere importanti fette del debito senza far alzare lo spread)

 2) DOMENICA 25 LA GRECIA VA A VOTARE.

ipad 001

3) LA CRISI DEL PD E L’ELEZIONE DEL NUOVO PRESIDENTE. 

il recente scontro Berlusconi – Brunetta (per difendere renzi), l’uscita di cofferati e il sostegno di civati creano seri dubbi sulla tenuta dell’impianto RENZUSCONI. La perdita di consensi nel PD e l’incapacita’ di fare riforme coincide con la scelta del presidente delle repubblica. Saranno giornate molto intense (mi auguro l’arrivo di Draghi al posto di Napolitano, con poteri speciali dati dalla Troika con l’ok di quel che resta del PD di Renzi e il Berlusca Alfaniano…- per Salvini e Grillo..l’ennesima sconfitta..probabilita’ non piu’ del 20%) . Draghi potrebbe arrivare dopo l’annuncio del QE ..sarebbe poi un tedesco e gestirlo…la Germania avrebbe la garanzia della Troika e di Draghi in italia a gestire il Rinascimento)

I mercati al momento come sono messi?

I mercati azionari Usa e Giapponese sono scsi un po’ per l’incertezza europea. Ma le loro valute si sono rafforzate e non poco!

Grafico perDAX (^GDAXI)Il mercato azionario europeo è salito. e quello tedesco ieri ha TOCCATO IL NUOVO RECORD DI SEMPRE. Ma questa salita (in euro) in realta’ non è avvenuta se lo si vede verso altre valute mondiali.

in pratica in europa sta accadendo quello che è accaduto nel 2009-2012 negli usa (con il qe) e nel 2012-2014 in Giappone con il QE.

SE E’ VERO TUTTO QUESTO ..SIAMO SOLO A META’ STRADA NEL PROCESSO DI RIVALUTAZIONE DEL DOLLARO E DELLO YUAN , MA SOPRATUTTO SIAMO SOLO ALL’INIZIO DEL PROCESSO DI SALITA DELLE BORSE EUROPEE

 -I tassi di interesse in tutto il  mondo sono bassissimi e sono scesi in maniera importante nell’ultimo anno con una accelerazione in questi mesi.

La discesa dei tassi di interesse non è dovuta a una recessione e mancanza di domanda MA E’ DOVUTA IN MASSIMA PARTE A UN VERO E PROPRIO CROLLO DELLE MATERIE PRIME, in particolare il petrolio (il prezzo per tornare a un anno fa deve fare una salita del 100% ..improbabile).

Il crollo delle materie prime è dovuto non a un calo della domanda ma a un aumento dell’offerta estrattiva (vedi shale oil ma non solo…con l’apertura in questi anni di tante miniere). Inoltre si sono aggiunte motivazioni politiche e sociali

a) mettere in un angolo la russia

b) far fallire i nuovi  piccoli produttori Usa troppo indebitati (per far acquisire impianti a zero da parte delle major nei prossimi anni)

c) mettere in un angolo il Venezuela…farlo fallire e obbligare Maduro ad aprirsi all’america

d) riportare Cuba nella Sfera Usa

e) dare una mano al Giappone (una vera idrovora di energia ..e quindi maggior beneficiario)

e) ma sopratutto fa ripartire i consumi in tutto l’occidente USA, AMERICA CENTRALE, EUROPA, CINA E GIAPPONE. (Interessante lettura sul petrolioECCO ALCUNI VALIDI MOTIVI PER COMPRARE PETROLIO”

Il calo delle materie prime non fara’ incassare oltre tremila miliardi di dollari al settore estrattivo….liberando di fatto enormi quantita’ di denaro da spendere..per far ripartire la fiducia e la velocita’ di circolazione della moneta.

 per ricapitolare, entro lunedi mattina avremo aggiornato le aree WMO AZIONARIO E WMO MERCATI E FINANZA (asset allocation) . ci saranno un paio di novita’ da implementare.

Finita la buriana valutaria (innescata da questa benedetta svalutazione dell’euro …dopo il dollaro e lo yen…) entro fine mese, definita la situazione greca e italiana …I MERCATI AZIONARI POTRANNO RIPARTIRE AL RIALZO PER TUTTO IL 2015. 

mentre i tassi di interesse rimarranno bassi e il prezzo del petrolio rimarra’ in ampio trading range, cosi’ come le valute…

 al momento si deve essere investiti in azionario europeo ma si deve considerare il rischio di portafoglio alto ..almeno fino a dopo le decisioni di cui sopra. E’ possibile uno svarione in giu’ pesantissimo in caso qualcosa non filasse per il verso atteso dai mercati (ad esempio la BCE il 22 comunica di attendere le votazioni in grecia prima di fare il qe…questo creerebbe estrema negativita’…salvo poi nella settimana successiva chiamare una riunione di emergenza per annunciare il qe..e allora i mercati avrebbero fatto una V….con un ciao ciao per la speculazione non accorta…

Oppure…il 22 annuncera’ tutto come da copione – lasciando fuori la grecia per influenzare il voto domenicale…INSOMMA L’INCERTEZZA DI BREVE E ‘ MOLTO PIU’ ALTA RISPETTO AL TREND CHE IL MERCATO DOVREBBE ASSUMERE NEI PROSSIMI MESI.

WMO LA CERCHERA’ DI GESTIRE NEL MIGLIORE DEI MODI, SAPENDO CHE NON SI RIESCE MAI A COMPRARE SUI MINIMI E VENDERE SUI MASSIMI…QUELLO LO LASCIAMO FARE AI BRAVI.

 se vuoi accedere ai nostri servizi:

- WMO AZIONARIO

- WMO MERCATI E FINANZA

- WMO ADVISORY

contatta

MERCATILIBERI@GMAIL.COM -

MOBILE  335.6651045

SKYPE PBARRAI

QUEST’ANNO I TRE GIORNI DELLA MERLA POTREBBERO SEGNARE L’INIZIO DELLA PRIMAVERA..

esiste una probabilita’ al 20% che il QE della BCE possa considerare anche l’acquisto del mercato azionario. questa si sarebbe una bella notizia

Lascia un Commento